.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte




GEMELLAGGIO
Questo blog è animato da un abbraccio neuronale con

LEI



CONTATTI
Email
ecarta.blog@gmail.com
MSN



POST MEMORABILI
Post dei post memorabili 
(AGGIORNATO A MARZO 2005, QUANDO ANCORA C'ERANO LE SEGNALAZIONI SUL CANNOCCHIALE E SI POTEVANO MANGIARE ANCHE LE FRAGOLE)



VIDEO MEMORABILI
(IN COSTRUZIONE)


MI TROVATE ANCHE SU









AGGREGAZIONI
NSC - Novamag Social Club




DISCLAIMER
Per quella strana legge sull'editoria affermo che questo blog lo aggiorno quando cazzo mi pare quindi sono innocente.

Tutto il materiale presente, salvo dove diversamente indicato, è stato prodotto dall'autore stesso.
Non troverete quindi nulla di veramente interessante, ma nemmeno nulla che avete già letto da altre parti. E scusate se è poco. Senza scopo di lucro e con citazione della fonte potete farci quello che meglio vi pare




AWARDS




STATISTICHE

letteratura
TROPPO UMANA SPERANZA - Alessandro Mari - Feltrinelli - Euro 18
12 gennaio 2011
[eCartaTV] Napolitano firma anche il decreto salvaliste
6 marzo 2010



ECONOMIA
[(r)eView] Win for life
2 marzo 2010
Oggi, per la prima volta, ho giocato a Win For Life. Il biglietto me l'ha regalato un collega generoso.
Per farla breve, non ho vinto niente, ma poco male: i 7 prendevano meno di due euro, gli 8 9 euro, i 9 90 euro e i 10 7 mila euro...
Tra tutte le subdole trappole statali, Win For Life si distingue per un ben studiato mix di percezioni distorte della realtà, appeal e pericolosità.
- Fanno leva sul fatto che si vince molto spesso, ma le vincite sono ridicole nel 99,9% dei casi
- Con quest'idea di stipendio fisso di fascia medio/alta, fanno leva su sogni di disoccupati e precari, spingendo a giocare soprattutto queste fasce più deboli
- Fanno una marea di estrazioni al giorno, 10 credo, 6 giorni a settimana, con possibilità di abbonarti a tutte le giocate, spingendo a spendere 20 euro al giorno, che sono 400 euro al mese.
- Il premio massimo, oltre a essere molto più difficile da vincere di quanto vogliono far credere, non ha alcun adeguamento all'inflazione, per cui i 4000 euro mensili tra 20 anni serviranno grossomodo per comprarsi un caffè con cornetto.
- L'investimento relativamente contenuto, 1 o 2 euro a schedina, spinge a sottovalutare la spesa complessiva una volta che si prende il vizio
- Il vizio si prende molto facilmente, in quanto è tutto molto ben studiato e divertente, e si ha sempre la sensazione di non avercela fatta per un soffio, dato che solo 4, 5 e 6 non vincono, e solitamente per un semplice e ovvio calcolo probabilistico sono proprio le cifre che escono.

Certo se vincevo non stavo qui a mettervi in guardia, comunque.




permalink | inviato da eCarta il 2/3/2010 alle 22:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
[ePisodi] Diario da pendolare
23 febbraio 2010
Forse ho capito. Autismo viene da "bisogno di usare spesso autoveicoli, pendolare".
Perché dopo sei mesi da pendolare un po' autistico lo sto diventando. Senza sminuire nè ironizzare sulla patologia che tanto bene conosco nella sua drammaticità, avendo a lungo lavorato nel settore, riconosco in me alcune piccole ossessioni, pensieri ricorrenti, bisogno di catalogare, raggruppare, fare statistiche, a volte mi sorprendo a parlare da solo, l'altro giorno ho dato uno schiaffo alla metro per sbollire la stizza accumulata aspettandola.
Ho deciso, animato da tale spirito, di tenere un diario permanente di viaggio, nel quale appuntare ogni giorno ritardi, guasti, disservizi, scioperi.
Questo diario ha il preciso scopo di dimostrare che mi stanno rubando una larga fetta della mia vita e della mia salute, e ho il forte sospetto che non me la ridaranno mai indietro.

51,700 km separano casa mia dal lavoro.
Per compierli, sono necessari un treno per 40 minuti, una corsa di metro da 6 fermate, un bus o un tram (è indifferente per quel tratto) per altre 6 fermate.

Lunedì 22 Febbraio 2010
ANDATA
Treno: 8 minuti di ritardo (5 dichiarati). La temperatura era così elevata che una ragazza ha avuto un malore e si è fatta 15 minuti di viaggio sdraiata a terra con un'amica che le reggeva le gambe.
Metro: non faccio in tempo a scendere le scale che arriva. E' nuovissima e incredibilmente vuota. Con l'acquolina alla bocca mi accingo a salire, ma come un miraggio sfila via: era una vettura nuova in rodaggio. Comunque è arrivata la corsa buona dopo appena 3 minuti.
Bus: tutto ok.

RITORNO
Bus: tutto ok.
Metro: tutto ok.
Treno: 14 minuti di ritardo (10 dichiarati).

Totale giornaliero: 22 minuti di ritardo.
[eVenti] maratona sanremo - marco mengoni
17 febbraio 2010
ecco chi era marco mengoni, quello che ha vinto x factor!!!
l'ho visto pochissimo, quest'edizione, ma lui mi piaceva molto come voce. anche quello che è arrivato secondo.
stasera si è vestito da cattivo Marvel.
ieri sembrava molto più sofferente nell'interpretazione, oggi la fa scanzonata.
credo che un contenitore vuoto come questa canzone lo potrebbe reinterpretare con ogni intenzione senza sbagliare e senza che la canzone guadagni un briciolo di bellezza.



permalink | inviato da eCarta il 17/2/2010 alle 23:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo